we are suppliers of:
Offerte quantità circoli e scuole Logo FSI - Federazione Scacchistica Italiana Logo International Chess Federation

Il mediogioco vol.I - gli elementi statici + vol.II - gli elementi dinamici e soggettivi (2 volumi)

Euwe Max, Kramer Haije

Il mediogioco rappresenta la fase della partita di scacchi che più è difficile da comprendere, sia per la vastità degli argomenti che abbraccia, sia per le numerosissime eccezioni di cui bisogna tener conto. Se per le aperture e per i finali esiste già una notevole teoria codificata che permette anche ad un buon dilettante di destreggiarsi con onore, per quanto riguarda il centro di partita una teoria completa e definitiva era quasi impossibile anche solo da immaginare, prima che questo libro vedesse la luce.


Used News

€ [[ prod.prezzo_intero ]] € [[ prod.prezzo_applicato ]]

[[ sconto ]]
Item not available
Are you interested in this article? Contact us
Other variants:
Product options:


Description

Una grande lacuna della letteratura scacchistica italiana si è colmata con questa pubblicazione. Il libro è riconosciuto come un'eccellenza, tra i migliori trattati mai scritti sul mediogioco.

Euwe e Kramer (con l`aiuto anche di Kmoch) hanno speso oltre dieci anni di ricerche e analisi per realizzare questa intramontabile pietra miliare, fatta di diverse centinaia di esempi. Nel volume I l'attenzione si sofferma sugli elementi statici.

Piano dell'opera:
L'Alfiere; Il Cavallo; la coppia degli Alfieri, la Qualità; valore paritetico per la Donna, formazioni centrali simmetriche; preponderanza posizionale nel centro; maggioranza di pedoni nel centro; formazioni chiuse; formazioni aperte; formazioni semiaperte; linee aperte e semiaperte; aprire una colonna; l`attacco di minoranza; il controllo della colonna aperta; giocare sulle traverse; la lotta per le diagonali; linee convergenti; il pedone isolato; i pedoni sospesi; il pedone doppiato; il pedone arretrato. 

Il mediogioco rappresenta la fase della partita di scacchi che più è difficile da comprendere, sia per la vastità degli argomenti che abbraccia, sia per le numerosissime eccezioni di cui bisogna tener conto. Se per le aperture e per i finali esiste già una notevole teoria codificata che permette anche ad un buon dilettante di destreggiarsi con onore, per quanto riguarda il centro di partita una teoria completa e definitiva era quasi impossibile anche solo da immaginare, prima che questo libro vedesse la luce.

L’opera che avete tra le mani riesce là dove nessuno aveva mai osato addentrarsi prima, se non a grandi linee. Max Euwe e Haije Kramer, con la collaborazione del noto teorico e IM Hans Kmoch, hanno speso oltre dieci anni di studi, ricerche ed instancabile lavoro per creare questa immortale pietra miliare della letteratura scacchistica, celebrata in tutto il mondo sin dalla sua uscita.

Il Volume 2 si incentra su quelli che vengono definiti gli “elementi dinamici e soggettivi”: l’iniziativa, attaccare il Re, l’arte della difesa, la tecnica per manovrare, la liquidazione, difetti comuni, stile personale.

La presente edizione è basata sull’ultima versione, aggiornata nel 1994, e le analisi sono state verificate con l’aiuto del computer, migliorando ulteriormente la qualità, di per sé già eccezionale, de Il mediogioco.

DISPONIBILE ANCHE IN COPERTINA RIGIDA

Max Euwe (1901-1981) è stato il quinto Campione del mondo, sconfiggendo Alekhine nel 1935 e conservando il titolo fino al 1937. Numerosissime ed estremamente apprezzate le sue opere; nella nostra lingua è stato finora tradotto il famoso Trattato di scacchi.

Haije Kramer (1917-2004) è stato uno dei migliori giocatori olandesi del periodo centrale del secolo scorso, raggiungendo il livello di IM. I suoi migliori traguardi li ha poi raggiunti nel gioco per corrispondenza, dove ha ottenuto il titolo di GM.


Information
  • Casa editrice Edizioni Ediscere
  • Code medio12
  • Pagine 292+304

Share