we are suppliers of:
Offerte quantità circoli e scuole Logo FSI - Federazione Scacchistica Italiana Logo International Chess Federation

Le migliori partite di Alekhine 1938-1945

C H O'D Alexander

CON NUOVE ANALISI RIVEDUTE E CORRETTE CHE AMPLIANO QUELLE ORIGINALI

Questo volume è il terzo di una famosa trilogia: 
il primo volume (1908-1922) mostra l’ascesa di Alekhine verso l’olimpo scacchistico; il secondo (1924-1937) copre il periodo nel quale la sua forza si espresse al massimo livello, mentre questa terza parte si occupa degli ultimi anni della sua parabola scacchistica (1938-1945).

Come è noto le partite dei primi due volumi sono state scelte e commentate dallo stesso Alekhine, mentre il terzo volume nasce dalla volontà del suo grande ammiratore, il campione inglese C. H. O’D Alexander, di non privarci degli ultimi capolavori del 4° Campione del Mondo. Il libro fu pubblicato per la prima volta nel 1949, pochi anni dopo la morte di Alekhine avvenuta nel 1946, e da allora si sono susseguite innumerevoli ristampe.

L’idea di tradurre questa terza parte della trilogia di Alekhine è nata dalla semplice constatazione che esistevano già da tempo le traduzioni in italiano dei primi due volumi e che quindi era doveroso completare la serie per il lettore italiano. Ma quella che doveva essere una semplice traduzione si è evoluta in qualcosa di più complesso.

Tutte le partite sono state passate al vaglio spietato dell’analisi dei più recenti e forti programmi di scacchi e, com’era prevedibile, molte mosse giocate e varianti suggerite, si sono rivelate decisamente migliorabili. Ed è stato sorprendente constatare quanto spesso questi inevitabili errori di analisi ribaltassero considerazioni strategiche evidentemente troppo astratte.

 


Used News

€ [[ prod.prezzo_intero ]] € [[ prod.prezzo_applicato ]]

[[ sconto ]]
Item not available
Are you interested in this article? Contact us
Other variants:
Product options:


Description

CON NUOVE ANALISI RIVEDUTE E CORRETTE CHE AMPLIANO QUELLE ORIGINALI

Questo volume è il terzo di una famosa trilogia:
il primo volume (1908-1922) mostra l’ascesa di Alekhine verso l’olimpo scacchistico; il secondo (1924-1937) copre il periodo nel quale la sua forza si espresse al massimo livello, mentre questa terza parte si occupa degli ultimi anni della sua parabola scacchistica (1938-1945).

Come è noto le partite dei primi due volumi sono state scelte e commentate dallo stesso Alekhine, mentre il terzo volume nasce dalla volontà del suo grande ammiratore, il campione inglese C. H. O’D Alexander, di non privarci degli ultimi capolavori del 4° Campione del Mondo. Il libro fu pubblicato per la prima volta nel 1949, pochi anni dopo la morte di Alekhine avvenuta nel 1946, e da allora si sono susseguite innumerevoli ristampe.

L’idea di tradurre questa terza parte della trilogia di Alekhine è nata dalla semplice constatazione che esistevano già da tempo le traduzioni in italiano dei primi due volumi e che quindi era doveroso completare la serie per il lettore italiano. Ma quella che doveva essere una semplice traduzione si è evoluta in qualcosa di più complesso.

Tutte le partite sono state passate al vaglio spietato dell’analisi dei più recenti e forti programmi di scacchi e, com’era prevedibile, molte mosse giocate e varianti suggerite, si sono rivelate decisamente migliorabili. Ed è stato sorprendente constatare quanto spesso questi inevitabili errori di analisi ribaltassero considerazioni strategiche evidentemente troppo astratte.

Per rispetto dell’opera originale i commenti di Alexander sono stati lasciati intatti indicando nelle note a fine partita i possibili miglioramenti. In queste note l’esperto di aperture Claudio Pantaleoni evidenzia anche eventuali discrepanze fra quelle che erano le convinzioni e i pregiudizi di allora, e quelle che sono le conclusioni attuali della moderna Teoria delle Aperture. Alla fine il risultato è come un piccolo gioiello dimenticato in un cassetto e restaurato in tempi moderni: restituito ai posteri con ancora più luce. 

Alexander (che si firmava CHO’D Alexander) è stato un fortissimo giocatore: due volte campione britannico, nel 1946 batté nel radio-match Gran Bretagna-Unione Sovietica nientemeno che Mikhail Botvinnik. E’ più noto al largo pubblico per essere stato durante la II guerra mondiale uno dei principali criptoanalisti impegnati nel decifrare i messaggi segreti tedeschi, tra cui il famoso Codice Enigma, dalla cui storia nel 2014 è stato tratto un film dal titolo «The imitation game» .
Alexander volle completare nel 1949 con questo volume la raccolta delle migliori partite del grande campione russo (morto nel 1946) tributando così un omaggio a quello che è considerato forse il più grande giocatore d’attacco di tutti i tempi.

 


Information
  • Casa editrice LE DUE TORRI
  • Code 6810
  • Anno 2015
  • Pagine p. 176
  • Isbn 9788896076545

Share