SPEDIZIONE GRATUITA CON SOLI 29€ DI SPESA

siamo fornitori di:
Offerte quantità circoli e scuole Logo FSI - Federazione Scacchistica Italiana Logo International Chess Federation

Progetto Prè Lorenzo Busnardo - tavole sinottiche, riferimenti archivistivi, processi inquisitoriali

Stefano Zulian

1580 - 1582

1586 - 1588

Dopo la conclusione del volume Prè Lorenzo Busnardo - un avventuriero campione di scacchi, pubblicato nel 2016 dopo un lavoro di tre anni, quale tributo dedicato al personaggio nato a Mussolente nel 1532 e ivi morto nel 1598, che divenne uno dei primi professionisti del gioco moderno degli scacchi e tra i padri di quelle regole che ancora oggi sono usate da milioni giocatori in tutto il mondo, si vuole ora dare la possibilità alle persone più attente e sensibili alla storia e a quella del Nobil Ziogo di poter leggere i documenti relativi ai due più importanti processi che videro il nostro protagonista nel ruolo di imputato di fronte alle accuse mossegli dal vescovo e inquisitore di Belluno il nobile veneziano Giovannio Battista Valier con l'aiuto dei suoi delegati gli inquisitori francescani frà Evangelista Pellaco da Fortia e frà Bonaventura Maresio.


Usato Novità

€ [[ prod.prezzo_intero ]] € [[ prod.prezzo_applicato ]]

[[ sconto ]]
Articolo non disponibile
Sei interessato a questo articolo? Contattaci
Altre varianti:
Opzioni prodotto:


Descrizione

Dopo la conclusione del volume Prè Lorenzo Busnardo - un avventuriero campione di scacchi, pubblicato nel 2016 dopo un lavoro di tre anni, quale tributo dedicato al personaggio nato a Mussolente nel 1532 e ivi morto nel 1598, che divenne uno dei primi professionisti del gioco moderno degli scacchi e tra i padri di quelle regole che ancora oggi sono usate da milioni giocatori in tutto il mondo, si vuole ora dare la possibilità alle persone più attente e sensibili alla storia e a quella del Nobil Ziogo di poter leggere i documenti relativi ai due più importanti processi che videro il nostro protagonista nel ruolo di imputato di fronte alle accuse mossegli dal vescovo e inquisitore di Belluno il nobile veneziano Giovannio Battista Valier con l'aiuto dei suoi delegati gli inquisitori francescani frà Evangelista Pellaco da Fortia e frà Bonaventura Maresio.

Prè Lorenzo ebbe una vita oltremodo avventurosa e dedicata in tutto e per tutto al gioco degli scacchi, che nel Cinquecento viveva una straordinaria stagione. Le corti di Europa infatti si contenderanno per quasi un secolo i migliori professionisti di questo gioco, che, è bene ricordarlo, veniva praticato anche come gioco di azzardo con puntate notevoli sulle sfide dirette oppure sui problemi che una parte presentava all'avversario da risolvere a determinate condizioni, i famosi "partiti".

Il Busnardo se n'era andato da Mussolente giovanissimo per seguire con passione il nuovo ordine che nasceva al volgere della prima metà del secolo, la Compagnia del Gesù, e per alcuni anni aveva studiato a Padova per poi finalmente essere ammesso al periodo di prova direttamente a Roma alle dipendenze di sant'Ignazio di Loyola. Su suo incarico quindi proseguì gli studi presso il collegio di Bologna dove, pur divenuto sacerdote non raggiunse però il quarto voto che l’avrebbe fatto gesuita. Gli scacchi l’avevano conquistato.

Girò l’Europa e quando 20 anni dopo ritornerà in Veneto, attraverso i documenti coevi, troviamo un uomo arricchito dalla sua professione. Un lavoro che continuava ad esercitare e che raggiungeva il massimo dell’importanza per la sua vita con l’elezione al papato del bolognese Ugo Boncompagni ovvero Gregorio XIII, il cui figlio naturale da lui riconosciuto Giacomo Boncompagni, da quel momento diverrà il cardine per la grande storia degli scacchi. Fu proprio Giacomo che come mecenate e divenuto duca di Sora ospiterà e proteggerà i pochissimi grandi giocatori della seconda metà del Cinquecento, tra cui appunto il nostro sacerdote prè Lorenzo Busnardo che in Roma di nuovo tornato vedeva realizzarsi al più alto grado il suo essere professionista nel gioco degli scacchi.


Informazioni
  • Casa editrice Pro Loco Mussolene Casoni
  • Codice 7211
  • Pagine p. 156
  • Anno 2017

Condividi