SPEDIZIONE GRATUITA CON SOLI 29€ DI SPESA

siamo fornitori di:
Offerte quantità circoli e scuole Logo FSI - Federazione Scacchistica Italiana Logo International Chess Federation

La mia Scuola di Scacchi + Teoria degli Squilibri e Strutture Pedonali + Moderne Lezioni di scacchi

Negrini Claudio

3 libri imperdibili, scritti dall'allenatore di scacchi con più successi


Usato Novità

€ [[ prod.prezzo_intero ]] € [[ prod.prezzo_applicato ]]

[[ sconto ]]
Articolo non disponibile
Sei interessato a questo articolo? Contattaci
Altre varianti:
Opzioni prodotto:


Descrizione

3 libri imperdibili, scritti dall'allenatore di scacchi con più successi

La mia Scuola di Scacchi

Gli scacchi sono un gioco bellissimo, ma hanno una caratteristica che ne impedisce una rapida diffusione: la loro comprensione non è immediata. 

Partendo da una migliore individuazione dei concetti chiave, si sviluppano le lezioni di perfezionamento della Scuola di Scacchi di Claudio Negrini, direttore tecnico di una delle più prestigiose accademie italiane dove si insegnano gli Scacchi. Il fine è quello di rendere immediatamente riconoscibili i temi importanti su cui occorre porre attenzione nel valutare una posizione, in modo tale che essi possano formare un bagaglio ordinato e metodico per affrontare le fasi di gioco - strategica e tattica - con concetti esaurienti e precisi.

Il segreto di questo volume sta tutto nell’esperienza di insegnamento ultraventennale dell’Autore, che spazia dai dilettanti di ogni livello fino ai campioni affermati. Questo gli ha permesso di individuare, al di là dei diversi sistemi di apprendimento più o meno validi, i veri concetti che ogni allievo deve conoscere per valutare, momento dopo momento con obiettività, ogni posizione e poter così applicare, di volta in volta, la chiave di lettura più efficace nel progredire della partita.

Si tratta di un libro nel quale un’esposizione opportunamente dosata di teoria e pratica realizza una felice sintesi dei due elementi, permettendo così al lettore di sviluppare le qualità necessarie per raggiungere il livello di giocatore di categoria magistrale.

+ Teoria degli Squilibri e Strutture Pedonali

Negli scacchi, dopo aver fatto il primo passo verso la conoscenza, sorge l’esigenza di comprendere come questa possa influenzare la scelta delle mosse: quando decidere di dedicare tempo ad una mossa e quando invece agire d'istinto; quando affrontare il problema strategicamente, e quando affidarsi a tattica e calcolo.

La mancanza di un ordine mentale da seguire nel corso della partita, si risolve in un'ansia generalizzata che porta a calcolare, riguardare e verificare più volte le varianti candidate, senza un metodo definito, pur sapendo che, all'atto pratico, determinare un vero e proprio albero delle varianti da percorrere mentalmente darebbe maggiori garanzie.

L'obiettivo del lavoro degli autori è aiutarvi ad individuare gli elementi degli squilibri che possono permettervi di identificare il momento nel quale è preferibile un'analisi strategica e razionale (la pianificazione), piuttosto che lanciarsi a capofitto nel calcolo.

A questo scopo il volume è stato diviso in tre parti:

Prima parte: SQUILIBRI E MOSSE CANDIDATE

Seconda parte: PIANI CARATTERISTICI NEI VARI TIPI DI CENTRO

Terza parte: ESEMPI ED ESERCIZI

 

+ Moderne Lezioni di scacchi - organizzazione del pensiero e teoria degli errori

Nei primi due libri che ho pubblicato La mia scuola di scacchi e Teoria degli squilibri e strutture pedonali  sono trattati una parte degli argomenti che insegno, e precisamente quelli su cui mi concentro nei primi anni di lavoro con i miei allievi. La vita lavorativa di uno "studente" di scacchi è molto variabile: a volte si esaurisce nei primi due anni, a volte si trascina avanti, un po' per abitudine, un po' per affetto, a volte invece vi sono ambizione, mezzi e volontà per puntare a traguardi importanti.

È necessario così passare ad un livello successivo, poiché vi sono sicuramente altri aspetti legati alla conoscenza scacchistica e per poterli integrare nel proprio bagaglio di giocatore è necessario avere sia un metodo di studio sia la costanza, identificando quali sono le proprie caratteristiche e le proprie debolezze psicologiche o tecniche e le proprie specificità (capacità e velocità di calcolo, intuizione, valutazione della posizione, memoria ecc...) per fare le scelte più appropriate, soprattutto a livello di aperture.
Ho sentito così il bisogno di continuare il mio lavoro scrivendo un libro per approfondire ulteriormente gli argomenti trattati in precedenza affinché lo studio di queste pagine rappresenti uno stimolo ad ampliare la propria cultura scacchistica e un aiuto per identificare i punti sui quali non si è ben preparati.

 

Claudio Negrini è maestro della FIDE dal 1996 e uno dei più titolati allenatori italiani. E' stato 6 volte allenatore della nazionale giovanile Under 18 ai campionati europei e capitano-allenatore di una delle squadre italiane alle Olimpiadi di Torino 2006. Ha condotto l'ASI Bologna alla finalissima europea 2013 di club (Coppa dei Campioni). I suoi allievi, negli anni, hanno conseguito, globalmente, 34 titoli di campione italiano di categoria. Autore di 16 DVD di lezioni sui temi di mediogioco e del bestseller La mia scuola di Scacchi, lezioni di perfezionamento.


Informazioni
  • Casa editrice LE DUE TORRI
  • Codice negrini3
  • Pagine 214 + 232 + 248

Condividi