Il Sacrificio dell'Alfiere - L'alfiere cattivo

Il sacrificio è forse il tema tattico più spettacolare del gioco degli scacchi. Tramite di esso sono state scritte pagine indimenticabili nella storia del Nobil Gioco. Come dice il suo nome, consiste nel sacrificare volutamente un pezzo del proprio schieramento al fine di ottenere un vantaggio spesso decisivo.


La scelta se accettare il sacrificio o rifiutarlo, impedendo in questo caso il suicidio del pezzo sacrificato, crea come ogni scelta, sia negli scacchi che nella vita (di cui gli scacchi sono la chiara metafora) delle conseguenze per il giocatore avversario.
Giorgio, il protagonista, dovrà sperimentarlo sulla sua pelle perché il limite fra la vita e la morte non è nel nostro arbitrio.


Una lettura intrigante e avvincente, un Noir duro e implacabile che non ci abbandona una volta deposto il libro. Continua a girarci intorno aspettando con noi che il fuoco si spenga del tutto.

Disponibilità: disponibile ora

Prezzo: 11,50 €

Prezzo Speciale 9,78 €

Spedizione Gratuita oltre i 75€

Servizio clienti disponibile e competente.

Pagamento sicuro con Carta di Credito, Bonifico, Contrassegno, Paypal.

 

Descrizione

Details

recensito da Critica letteraria, clicca qui 

Intervista all'autore su Radio 2 clicca qui

presentato su Sicilia Scacchi, sul quotidiano la Nazione di Firenze, alla Biblioteca di Cecina, sul quotidiano il Tirreno di Livorno

 

Il sacrificio è forse il tema tattico più spettacolare del gioco degli scacchi. Tramite di esso sono state scritte pagine indimenticabili nella storia del Nobil Gioco. Come dice il suo nome, consiste nel sacrificare volutamente un pezzo del proprio schieramento al fine di ottenere un vantaggio spesso decisivo.

La scelta se accettare il sacrificio o rifiutarlo, impedendo in questo caso il suicidio del pezzo sacrificato, crea come ogni scelta, sia negli scacchi che nella vita (di cui gli scacchi sono la chiara metafora) delle conseguenze per il giocatore avversario.
Giorgio, il protagonista, dovrà sperimentarlo sulla sua pelle perché il limite fra la vita e la morte non è nel nostro arbitrio.

Una lettura intrigante e avvincente, un Noir duro e implacabile che non ci abbandona una volta deposto il libro. Continua a girarci intorno aspettando con noi che il fuoco si spenga del tutto.

 

Stefano Sala è nato a Palermo nel 1949 e vive in Toscana. E' un appassionato ed entusiasta scacchista, ha lavorato in campagna, ha gestito una libreria per poi girare per un anno il mediterraneo a bordo di una barca a vela, appassionandosi successivamente anche di montagna e di trekking.  Ha scritto un libro di mare: “Diario di bordo”, una forte testimonianza: “La scimmia sulla spalla” ed un libro di racconti scacchistici “Una partita a scacchi giocando con la vita”.

 

Informazioni Aggiuntive

CODICE PRODOTTO 6830
Autore Sala Stefano
Anno 2015
Pagine p. 226
Editore LE DUE TORRI
Referenza Cod. 6830
ISBN 9788896076552

Recensioni

Originale e avvincente. ..da leggere! Review by Andrea
Recensione
Libro da leggere tutto d'un fiato. I personaggi sono costruiti con cura e la trama é avvincente. Da leggere! (Posted on 02/11/2015)
OriginaleReview by Trafix
Recensione
Bella scritta è una lettura scorrevole e avvincente fanno da cornice all'originalita del racconto e del messaggio. Bel romanzo. (Posted on 13/10/2015)
libro intriganteReview by gian gabriele
Recensione
Si legge facilmente e tutto di un fiato. Bello il paragone tra il sacrificio e il suicidio. (Posted on 15/09/2015)
Alfiere buono!!!Review by Glauco
Recensione
Stefano ho finito il libro da pochi minuti , e' un gran libro! Scritto veloce ma con i dettagli della letteratura russa (sembra che tu abbia studiato da loro e trovato poi il modo di velocizzare il loro lento cadenzare). Non leggevo da anni un libro giallo ( tale lo catalogo) e confesso che mi ha preso , cercavo il tempo per leggerlo! Bravo Stefano ! I sacrifici che hai impiegato, dal tempo ,alla fatica e al coraggio sono ampiamente ricompensati ... Alfiere buono!!!

IL SACRIFICIO DELL'ALFIERE, L’ALFIERE CATTIVO
Gianni e Giorgio si sfidano a scacchi . Gianni è un malavitoso di piccolo cabotaggio , Giorgio è un artista di buona famiglia .
La loro partita è un susseguirsi di scontri violenti , di amori perduti ed impossibili .
Le Regine sono donne impenetrabili e camaleontiche .
Il tema del sacrificio viene proposto più volte ed accettarlo o rinunciarvi modificherà per sempre il risultato.
Lo scrivere veloce dell’autore coinvolge emotivamente, la storia scorre tra sesso,droga,omicidi e fantastiche evasioni in mare e montagna . Il nord ed il sud così diversi tra loro fanno parte della scenografia del racconto .
La partita è avvincente ed i due giocatori appaiono in tutte le sfumature dei loro caratteri.
I due Re restano apparentemente soli in una partita senza vincitori ma a trionfare sarà Stefano Sala che con arguzie e tempismo darà alla storia la giusta fine .
Stefano Sala riesce ancora una volta a scrivere un bel libro mentre muove i pezzetti di legno e Caissa affascinata lo abbraccia .
Glauco Senesi (Posted on 03/09/2015)

Scrivi una recensione

Il Sacrificio dell'Alfiere - L'alfiere cattivo

Come giudichi questo articolo? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Recensione