fornitore di
 
Cart
0,00 €

Steinitz, primo campione del mondo - 2a mano

Used

Steinitz, primo campione del mondo - 2a mano Zoom

Recensisci per primo questo articolo

Libro di seconda mano come nuovo.


 


Dopo il ritiro di Morphy dalla scena internazionale, Anderssen ritornò alla guida del mondo scacchistico fino a quando non comparve Steinitz, destinato a rivoluzionare il corso degli scacchi.

Prezzo: 17,00 €

Prezzo Speciale 14,45 €

  • Disponibilità: 
  • In Stock

Informazioni Aggiuntive

CODICE PRODOTTO 4530us
Autore Nejstadt Jakov
Anno 2000
Pagine p. 286
Editore Prisma
Referenza Cod.4530us - 2a mano come nuovo
ISBN 9788872640678

Libro di seconda mano come nuovo.

Dopo il ritiro di Morphy dalla scena internazionale, Anderssen ritornò alla guida del mondo scacchistico fino a quando non comparve Steinitz, destinato a rivoluzionare il corso degli scacchi. Steinitz fu per molti versi unico. In un’epoca in cui non c’erano ancora regole precise, fu il primo a pretendere che gli venisse riconosciuta ufficialmente la qualifica di campione del mondo. Fu il primo a elaborare una teoria degli scacchi, scoprendo tutta una serie di principi che regolano il gioco posizionale. Fu il primo vero professionista della scacchiera, dedicando l’intera esistenza agli scacchi e mostrando una tenacia unica nella lotta contro giganti quali Anderssen, Zukertort, Cigorin. Fu anche il primo a dimostrare che scrivere di scacchi è un’attività capace di produrre buona letteratura. Nato a Praga nel 1836 in una famiglia ebrea di modesta estrazione, ultimo di tredici figli, mostro presto grande attitudine alla matematica, cosa che spinse la famiglia a fare ogni sacrificio per farlo studiare. Iscrittosi al Politecnico di Vienna, scelse una vita cosmopolita che lo portò prima a Londra e poi a New York, dove finì i suoi giorni purtroppo in miseria e dimenticato dai più. Scrisse Lasker: ``Nessuno ha saputo apprezzare veramente ciò che Steinitz ha dato al mondo. Nemmeno i grandi del suo tempo sono stati in grado di cogliere fino in fondo le sue idee. Il suo pensiero era rivoluzionario perché non si limitava alla scacchiera... si estendeva a qualsiasi attività meritevole di attenzione... Steinitz portò la teoria oltre i limiti della pratica scacchistica e quindi nel dominio della scienza e della filosofia. Pensatore profondo e passionale, era conscio della forza del pensiero che non si appaga di semplici regole pratiche... La sua teoria rimarrà per sempre l’espressione classica del pensiero scacchistico``.

JAKOV NEJSTADT, illustre teorico e divulgatore, e autore di numerose pubblicazioni su ogni aspetto degli scacchi, nonché forte giocatore per corrispondenza, in questa opera, dedicata al primo campione del mondo e alle sue partite, ci fa ripercorrere il cammino personale e scacchistico del pensatore più originale, del giocatore coraggioso e tenace che, nelle parole di Reinfeld, rappresento ``la personalità più rimarchevole nella storia degli scacchi``.